Il Weekend di Bitcoin supererà i 10.000 dollari per spezzare la „Maledizione dei 10.000“?

Il Weekend di Bitcoin supererà i 10.000 dollari per spezzare la „Maledizione dei 10.000“?

Al momento della stampa, il prezzo di Bitcoin si aggirava intorno ai 10.240 dollari

Il prezzo del Bitcoin ha catturato un’inaspettata ondata rialzista durante il fine settimana: dopo essere rimasto tra gli 8.500 e i 9.500 dollari per circa due mesi, il prezzo del Bitcoin ha finalmente superato la soglia dei 10.000 dollari. Il sito

La brusca mossa oltre i 10.000 dollari ha causato circa 74 milioni di dollari di liquidazioni di contratti lunghi su BitMEX; CoinTelegraph ha riferito che questo ha colto molti trader di derivati „alla sprovvista“.

Al momento della stampa, il prezzo di BTC si aggirava intorno ai 10.240 dollari e sembrava continuare a salire.

La spinta oltre i 10.000 dollari sembra provenire da due fattori principali: secondo CoinTelegraph, la liquidazione dei pantaloncini con eccesso di leva può essere parzialmente attribuita. Inoltre, sembra che i trader possano aver raccolto profitti su alcune delle loro posizioni altcoin.

In effetti, sembra che l’aumento del prezzo del Immediate Edge sia quasi direttamente correlato al calo dei prezzi di alcuni degli altcoin che hanno fatto notizia per le loro positive performance di prezzo negli ultimi tempi.

Ad esempio, il token LINK di Chainlink era sceso di poco più dell’8 per cento (da 7,86 a 7,22 dollari) nelle 24 ore precedenti la stampa; il COMP di Compound è sceso dell’11,8 per cento da 161 a 141 dollari. Il Cardano (ADA) è sceso del 7,36 per cento.

Bitcoin può finalmente spezzare la „Maledizione dei 10.000“?

Mentre il movimento di Bitcoin oltre i 10.000 dollari sembra aver generato una certa eccitazione nella criptosfera, è incerto se BTC sarà in grado di sostenere un livello superiore ai 10.000 dollari a breve.

In effetti, per una serie di ragioni diverse, il punto di prezzo di 10.000 dollari sembra essere stato una sorta di punto morto per Bitcoin in passato.

Una parte dei motivi può essere psicologica. In un articolo per Business Insider di diversi anni fa, il senior editor della CNBC John Carney ha scritto di „The Curse Of Dow 10.000“.

Questo termine descrive un fenomeno simile: dal 1999-2003, ogni volta che il Dow toccava il livello dei 10.000, „soccombeva a un mercato di orsi e scendeva al di sotto di esso ogni volta“.

Mentre le ragioni di questo fenomeno non sono chiare, la maledizione dei 10.000 dollari sembra avere qualcosa a che fare con il fatto che i 10.000 dollari sono un marker a cui BTC (e altri mercati finanziari) tendono ad aver fatto un passo indietro in passato.

„Se in passato i mercati hanno mostrato una tendenza a ritirarsi a un certo livello, gli investitori razionali possono anticiparla e iniziare a vendere a quel livello“, ha scritto Carney.

Tuttavia, alcuni analisti all’interno dello spazio sono ottimisti: Peter Brandt, noto trader di crittografia e commentatore, ha scritto su Twitter che si aspetta che il prezzo del Bitcoin arrivi a 50.000 dollari.

„In realtà la mia testa è proprio lì. Un enorme triangolo simmetrico in punti di $BTC punta a ATH, poi a $50.000“, ha scritto.